RISONANZA MAGNETICA


La risonanza magnetica è una tecnica di generazione di immagini usata prevalmentemente a scopi diagnostici, non dannosa nei confronti del paziente in quanto non è sottoposto a radiazioni ionizzanti ma ad un campo magnetico.



PRESTAZIONI



RISONANZA ENCEFALO

La risonanza magnetica all’encefalo è la risonanza magnetica nucleare del compartimento encefalico, il quale comprende il cervello, il diencefalo, il tronco encefalico e il cervelletto.
Procedura sicura e del tutto innocua, la risonanza magnetica all’encefalo è indicata per l’individuazione e l’approfondimento di condizioni come: l’ictus e le sue conseguenze, la sclerosi multipla, i tumori al cervello, l’aneurisma cerebrale, l’idrocefalo, le cisti cerebrali, le encefaliti, le emorragie cerebrali, gli ematomi cerebrali, l’edema cerebrale ecc.




RISONANZA ATM

La risonanza ATM o Articolazione Temporo Mandibolare è lo strumento diagnostico migliore per lo studio, nel dettaglio, delle varie componenti dell’articolazione come strutture ossee, muscoli e legamenti.




RISONANZA MASSICCIO FACCIALE

La risonanza massiccio facciale studia alterazioni del massiccio facciale (muscoli, seni paranasali, naso, bocca, orbite).




RISONANZA COLLO

La risonanza collo si esegue spesso per analizzare eventuali patologie a carico di rinofaringe, orofaringe, ipofaringe e laringe, neoplastiche o infettive. In particolare, è utile per la diagnosi di ernie, tumori, difetti della colonna vertebrale, traumi e aneurismi.




RISONANZA COLONNA CERVICALE

La risonanza della colonna cervicale è un esame non invasivo che ci permette di visualizzare varie strutture del Rachide cervicale. Si riescono ad avere ulteriori informazioni sull’anatomia del tratto andando a visualizzare parti della colonna non visibili con la radiografia come i dischi intervertebrali e il midollo spinale.




RISONANZA COLONNA DORSALE

La risonanza della colonna dorsale viene utilizzata per la diagnosi di sospette alterazioni a carico dei dischi intervertebrali (protrusioni ed ernie), del tessuto osseo e del midollo spinale.




RISONANZA COLONNA LOMBARE

La risonanza della colonna lombare viene utilizzata per la diagnosi di sospette alterazioni a carico dei dischi intervertebrali (protrusioni ed ernie), del tessuto osseo e del midollo spinale.





RISONANZA COLONNA IN TOTO

La risonanza della colonna in toto viene utilizzata per la diagnosi di sospette alterazioni a carico dei dischi intervertebrali (protrusioni ed ernie), del tessuto osseo e del midollo spinale.




RISONANZA BACINO

La risonanza del bacino può essere utile qualora il dolore dell’anca persista nel tempo per andare ad evidenziare lesioni a carico di parti molli, tendini muscoli, osso, legamenti e elementi fibro-cartilaginei nell’articolazione dell’anca. Molto importante per escludere infiammazioni nervose quali lombosciatalgia che comunemente vengono scambiate per patologie a carico dell’anca stessa.




RISONANZA TORACE

La risonanza del torace è uno strumento importante nella valutazione delle malattie del mediastino, pleura, e parete toracica, grazie all’eccellente contrasto dei tessuti, alla capacità di imaging multiplanare, alla sensibilità al flusso sanguigno all’interno dei vasi e alla mancanza di radiazioni ionizzanti.




COLANGIO-RM

La colangio-rm è un esame che permette di valutare in maniera accurata la colecisti, la via biliare intraepatica e il dotto pancreatico senza iniezione di mezzo di contrasto endovena.




RISONANZA MAMMARIA

La risonanza mammaria è un esame diagnostico non invasivo per lo studio della ghiandola mammaria e dei relativi linfonodi. Viene utilizzata principalmente come strumento supplementare di indagine dopo la Mammografia, la Tomosintesi o l’Ecografia Senologica. La RM Mammaria è anche il metodo migliore per controllare l’eventuale rottura delle protesi mammarie al silicone.




RISONANZA ADDOME SUPERIORE

La risonanza dell’addome superiore valuta organi e apparati quali fegato, milza pancreas, reni, surreni. L’esame fornisce immagini dettagliate e ad alta risoluzione e permette di analizzare condizioni patologiche di diversa origine.




RISONANZA ADDOME INFERIORE

La risonanza dell’addome inferiore è un esame diagnostico di secondo livello che viene eseguito nel caso in cui, mediante altre metodiche come ad esempio ecografia e TAC, siano già state riscontrate alterazioni a carico di vescica, prostata e testicoli nell’uomo, e utero ed annessi nella donna.




RISONANZA MULTIPARAMETRICA PROSTATA

La risonanza multiparametrica della prostata è attualmente la metodica migliore per valutare le condizioni di salute della ghiandola prostatica. Questa tipologia di RM si chiama Multiparametrica perché permette l’acquisizione di parametri multipli dell’anatomia, della vascolarizzazione, della densità del tessuto e del metabolismo della prostata con un dettaglio diagnostico elevatissimo.




RISONANZA FEMORE

La risonanza del femore serve per studiare tutte le neoformazioni, le fratture e i muscoli dell’arto.




RISONANZA GINOCCHIO

La risonanza del ginocchio è uno dei più importanti strumenti medici per la visualizzazione dettagliata delle varie componenti strutturali del ginocchio (porzioni ossee, cartilagine articolare, menischi, legamenti, tendini ecc.).




RISONANZA POLSO

La risonanza del polso viene eseguita per approfondire esami eseguiti in elezione come Rx ed Ecografia. Le strutture analizzate comprendono tutte le complesse componenti della piccola articolazione quali ossa, cartilagini, legamenti, tendini, nervi e cuscinetti adiposi.
Le patologie ad essi correlate comprendono sia le piccolissime fratture invisibili alla radiografia che lesioni legamentose, neoformazioni solide o raccolte cistico-liquide.




RISONANZA MANO

La risonanza della mano viene eseguita per approfondire esami eseguiti in elezione come Rx ed Ecografia. Le strutture analizzate comprendono tutte le complesse componenti della piccola articolazione quali ossa, cartilagini, legamenti, tendini, nervi e cuscinetti adiposi.
Le patologie ad essi correlate comprendono sia le piccolissime fratture invisibili alla radiografia che lesioni legamentose, neoformazioni solide o raccolte cistico-liquide.




RISONANZA PIEDE

La risonanza del piede è un esame non invasivo che ci permette di evidenziare i tessuti molli del piede (muscoli, tendini, legamenti) che non si possono apprezzare con la tradizionale radiografia.




RISONANZA CAVIGLIA

La risonanza della caviglia è l’esame che fornisce una maggior quantità di informazioni diagnostiche, rispetto alle tecniche di imaging convenzionale come l’ecografia della caviglia e la radiografia della caviglia.




RISONANZA TIBIA/PERONE

La risonanza della tibia/perone viene utilizzata per lo studio di tutte le anomalie del midollo osseo, ad esempio le contusioni ossee, le osteonecrosi, le sindromi dell’edema midollare da stress.




RISONANZA GOMITO

La risonanza del gomito è un esame non invasivo che ci permette di evidenziare i tessuti molli della articolazione in esame come muscoli, tendini e legamenti che non si apprezzano con la tradizionale radiografia.




RISONANZA SPALLA

La risonanza della spalla viene eseguita per ottenere immagini sia della componente ossea sia delle strutture molli (tendini, muscoli etc.) del distretto corporeo da esaminare.




RISONANZA OMERO

La risonanza dell’omero viene eseguita per valutare tutte le patologie post-traumatiche e degenerative dell’omero.




RISONANZA AVAMBRACCIO

La risonanza dell’avambraccio viene eseguita per valutare tutte le patologie post-traumatiche e degenerative dell’avambraccio.


Questo sito web utilizza i cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies espressi in questo documento.
CHIUDI
Leggi l'informativa completa